Approfondimenti

ADR 2013: recipienti a pressione di soccorso

Scritto il 17 gen 2013

Nell’ADR 2013 è stato introdotto il recipiente a pressione di soccorso che è un recipiente a pressione con una capacità in acqua non superiore a 1.000 litri nel quale vengono collocati uno o più recipienti a pressione danneggiati, che presentano difetti, che perdono o che non sono conformi, per il trasporto per es. in vista del loro recupero o del loro smaltimento. I recipienti a pressione devono essere collocati in recipienti a pressione di soccorso di dimensione adeguata. Più recipienti a pressione possono essere collocati nel medesimo recipiente a pressione di soccorso solo se...

Leggi tutto

ADR 2013: prodotti chimici sotto pressione

Scritto il 17 gen 2013

Nell’ADR 2013 nella classe 8 delle materie corrosive sono stati introdotti i prodotti chimici sotto pressione: materie liquide, pastose o pulverulenti sotto pressione alle quali viene aggiunto un gas propellente che risponde alla definizione di un gas compresso o liquefatto e le miscele di queste materie. I gas tossici, i gas comburenti o i gas piroforici  non devono essere utilizzati come gas propellenti nei prodotti chimici sotto pressione. Un prodotto chimico sotto pressione in un generatore d’aerosol deve essere trasportato  sotto il N° ONU 1950. Istruzione d’imballaggio...

Leggi tutto

Scadenza per le schede dati di sicurezza

Scritto il 21 nov 2012

A partire dal 1 dicembre 2012 le schede dati di sicurezza di tutte le sostanze e miscele immesse nel mercato dovranno essere conformi all’allegato I del Regolamento 453/2010. La scheda dati di sicurezza deve essere formulata sempre in 16 punti: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificazione dei pericoli; Composizione/informazioni sugli ingredienti; Misure di primo soccorso; Misure antincendio; Misure in caso di rilascio accidentale; Manipolazione e immagazzinamento; Controllo dell’esposizione/protezione individuale; Proprietà fisiche e...

Leggi tutto

Sostanze classificate, etichettate e imballate secondo il CLP

Scritto il 21 nov 2012

A partire dal 1 dicembre 2012 tutte le sostanze dovranno essere classificate, etichettate e imballate secondo il regolamento CLP. Le sostanze immesse nel mercato con i vecchi imballaggi ed etichette dovranno essere reimballate e rietichettate. L’etichetta di una sostanza classificata come pericolosa deve contenere i seguenti elementi: nome, indirizzo e numero di telefono del fornitore; la quantità nominale della sostanza o miscela contenuta nel collo messo a disposizione dal pubblico, se tale quantità non è indicata altrove nel collo; gli identificatori del prodotto, che per una...

Leggi tutto

Caratteristica di pericolo H14 per i rifiuti

Scritto il 2 apr 2012

Con la conversione in legge del decreto legge 25 gennaio 2012 n.2 recante misure straordinarie e urgenti in materia ambientale è stato stabilito che, in attesa che il Ministero dell'ambiente stabilisca la procedura tecnica per l'attribuzione della caratteristica di pericolo H14 ai rifiuti, tale caratteristica deve essere attribuita seguendo i criteri previsti dal regolamento ADR.

Leggi tutto

Valutazioni di impatto ambientale

Scritto il 2 set 2011

La valutazione d’impatto ambientale (VIA) riguarda la valutazione ambientale di progetti che possono avere impatti significativi sull’ambiente e sul patrimonio culturale. La VIA deve essere effettuata per i progetti elencati negli allegati II e III al Decreto Legislativo n.152/2006, ai progetti di cui all’allegato IV che ricadono all’interno di aree naturali protette. Per alcune tipologie di progetti è possibile fare una verifica dell’assoggettabilità per appurare se la valutazione d’impatto ambientale è necessaria, facendo riferimento ai criteri dellR

Leggi tutto